Spegnere la tecnologia senza capricci è possibile?

Oggigiorno, i bambini entrano a contatto con la tecnologia praticamente da subito ed è difficile per i genitori far rispettare delle tempistiche di utilizzo: tra telefoni, computer, televisione e videogame, i piccoli sono irrimediabilmente attratti dalle possibilità offerte dallo schermo, con il rischio che sviluppino una dipendenza fin dalla tenera età.

E, spesso, quando si tenta d’imporre delle regole, il risultato che si ottiene sono lacrime, urla e capricci, rendendo eventuali minacce del tutto inutili. Esistono dunque dei metodi per far spegnere la tecnologia ai bambini in modo facile e veloce? Fortunatamente, si! Scopriamo insieme quali:

Usare un timer

Un metodo tanto semplice quanto efficace: impostare un timer permette di controllare la durata effettiva di utilizzo della tecnologia da parte dei bambini e di “avvertirli” oltretutto dell’imminente scadere del tempo, così da farli arrivare preparati al momento dello stop. Certo, potrebbe essere necessario un piccolo richiamo, ma se non altro questo li aiuterà ad affrontare il distacco dagli apparecchi con maggiore facilità. Si può pensare anche di fare un conto alla rovescia insieme, per togliere loro l’ansia della fine imminente.

Trovare un’attività alternativa

Il motivo per cui spesso i bambini spendono molto tempo davanti allo schermo è perché sentono di annoiarsi, di non avere un programma con cui riempire i pomeriggi o le sere. Per colmare questa sensazione di “mancanza”, si consiglia di avere pronte delle attività da proporre ai piccoli non appena distolgono l’attenzione dalla tecnologia: disegnare, fare costruzioni, cucinare, ancora meglio se potete fare insieme a loro tali attività per stimolarli ulteriormente a distrarsi in modo creativo ed educativo! Se è una bella giornata, proponete giochi all’aperto, camminate o giri in bici, per riscoprire in questo modo anche il contatto con gli stimoli provenienti dall’esterno o, quando possibile, con la natura.

Dare il buon esempio

Anche questo è un consiglio che non passa mai di moda: i bambini ci osservano sempre, anche quando pensiamo che siano impegnati a fare altro, di conseguenza, se vedono i genitori trascorrere troppo tempo davanti alla tv o al cellulare, si sentiranno in qualche modo legittimati a fare altrettanto. Definire dei momenti privi di tecnologia per tutti i membri della famiglia durante il giorno li renderà consapevoli dei limiti di utilizzo.

Ascoltare anziché vedere

Tante attività che si possono trovare su internet o in TV presentano delle alternative che non prevedono di stare davanti allo schermo: ad esempio, anziché usare Youtube per far ascoltare della musica ai bambini, si possono utilizzare dei metodi alternativi come la radio o l’MP3; in questo modo, i piccoli possono ugualmente godere del piacere della musica, del canto e del ballo ma senza utilizzare apparecchi che creano dipendenza a livello visivo. Un ulteriore suggerimento è rappresentato dagli audiolibri o podcast, che potete seguire anche insieme, offrendo loro una distrazione educativa e senza rischi.

Leggere, leggere, leggere!

Quale modo migliore per stimolare la loro creatività? Se i bambini sanno già leggere, proponete loro dei titoli che possono leggere a voce alta, magari proprio a voi mentre siete impegnati a fare altri lavori. In alternativa, leggete loro una favola o un racconto (soprattutto prima di andare a dormire) per stimolare la loro fantasia: per rendere tale attività ancor più coinvolgente, potete dar vita sul momento a una fiaba del tutto inventata, coinvolgendoli a darvi degli stimoli per creare l’ambientazione e la storia. In questo modo, si sentiranno ulteriormente coinvolti e stimolati!

Usufruire della tecnologia insieme

Guardare un cartone insieme, utilizzare delle App educative insieme, ricerca dei tutorial su delle attività che si possono fare insieme (come decoupage, ricette, giardinaggio ecc.): non solo in questo modo avrete sotto controllo il loro utilizzo della tecnologia ma trascorrerete in loro compagnia dei momenti che possono rivelarsi d’ispirazione per altri giochi da fare insieme.